Fiorentina-Roma, le pagelle. Squadra fragile e senz'anima: svegliatevi!

PAGELLE

L’ennesima umiliazione per i romanisti. Una squadra degna del peggiore degli psicodrammi: fragile, inerme e senz’anima. Un allenatore non più in grado di dare alcunché a questo spogliatoio. Una società che pur di non ammettere gli errori di costruzione della rosa si trincera dietro battute tristi come “prendo Messi”. Aveva ragione il tifoso offeso alla stazione: “Svegliateve!”, e fate qualcosa di romanista per una volta. 

OLSEN 4,5: Mette un paio di toppe nel primo tempo, ma i buchi che lasciano i suoi sono neri e incolmabili, come lo è quello in mezzo alle sue gambe che frutta il 4 gol della viola.

FLORENZI 4: Da quella parte passa chiunque e segnano tutti. Giù la testa, e la fascia. 

MANOLAS 4: Male sul primo gol, male anche nel resto della partita. La follia si completa con la “Veronica” al limite dell’area di rigore con la squadra sotto 3-1.

FAZIO 4: Un giocatore in piena involuzione. Non solo inutile, ma anche dannoso.

KOLAROV 3: Ma come!? Ha anche fatto gol! Ecco, appunto, di questa trasferta ricorderemo quello (forse) e la rispostaccia a un tifoso che invitata a lui e i suoi compagni a svegliarsi. Lo avesse ascoltato, anziché apostrofare la madre, forse la prova di stasera sarebbe stata diversa. 

CRISTANTE 5: Nel marasma generale ci mette almeno cuore e temperamento, pur regalando la palla del quarto gol. 

NZONZI 4: Un giocatore inesistente. PELLEGRINI 5: Prova a dare vivacità ma predica nel nulla.

ZANIOLO 6: Stasera sembra l’unico calciatore degno di questo appellativo in campo. 

PASTORE 3: Finito. Dal 46’ DZEKO 5: Un voto in più per l’unica reazione degna di un uomo che gli costa l’espulsione per proteste dopo aver difeso Pellegrini.

EL SHAARAWY 5: poche cose degne di nota, ma nel disastro è uno dei meno peggio. Dal 77’ DE ROSSI 6: Rientra in una serata indegna e a giochi fatti. Come sempre ci mette la faccia. 

SCHICK 4,5: Riprende le vecchie abitudini non calciando mai in porta.

Giorgio De Angelis