Monchi-Eusebio, patto low cost

RASSEGNA STAMPA

IL MESSAGGERO (S.Carina) - L'appuntamento per la ripresa degli allenamenti - dopo 8 giorni di stop - è fissato per il primo pomeriggio (14.45). In mattinata, però, Monchi - rientrato dalla Spagna - farà il punto della situazione sul mercato insieme ai suoi più stretti collaboratori e Di Francesco. Il fatto che la Roma fosse uno dei club contrari alla dilatazione della finestra di gennaio (che inizialmente doveva chiudere il 18) la dice sulla lunga sui propositi del club. Che prima di acquistare, almeno in difesa, vuole cedere. Diverso il discorso per il centrocampo dove le condizioni di De Rossi (alle prese con una cisti al ginocchio alla quale si somma una lesione cartagilinea) inducono alla massima cautela. Nonostante il capitano giallorosso abbia rinunciato di seguire la famiglia alle Maldive per continuare il suo programma di recupero, difficile ad oggi lasciare spazio a previsioni sul rientro. Proprio per questo motivo Di Francesco si aspetta un innesto in mediana. L'identikit è quello di un centrocampista duttile. Con un budget al minimo è tuttavia difficile per Monchi muoversi. E finora quelli del ds spagnolo sono stati infatti soltanto sondaggi, provando a capire quale terreno può trasformarsi in una pista realmente concreta.

LA VIA DI MEZZO - La Roma ha quindi sondato il Bologna per Donsah e si è vista offrire Pulgar. Prima di Capodanno, un sondaggio per Meité (Torino) ha trovato il no del club granata che potrebbe forse cambiare idea con l'inserimento di Perotti, indicato da Mazzarri come prima scelta per l'assalto al traguardo europeo. Discorso che viene meno sul nascere, visto che l'argentino ha già fatto sapere (anche all'Atalanta) di non volersi muovere dalla Capitale. Per Duncan, invece, è molto avanti il Milan che ha ricevuto un'offerta dal Tottenham per Kessie e guarda al ghanese come possibile sostituto. Da Empoli, invece, ogni discorso per Traoré e Bennacer sembra rimandato all'estate, anche se un tentativo per l'algerino sarà fatto (magari inserendo il prestito di Coric). In Premier si è freddata di colpo la pista legata a Dendoncker mentre rimane da valutare quella relativa a Badu. Il calciatore è reduce da un grave infortunio che alla pari di Donsah gli ha fatto saltare la prima parte della stagione.

ASPETTANDO GLI ADDII - Per un calciatore che dovrebbe alternarsi immediatamente nelle rotazioni in mediana, non certo il miglior biglietto da visita. Nel reparto arretrato, registrata la brusca frenata con il Feyenoord per il ritorno di Karsdorp in Olanda (divergenze dovute alle modalità del prestito) ogni discorso è rimandato alla partenza di Marcano. Che inizialmente sembrava avere un discreto mercato, fermo ad oggi ad un paio di sondaggi del Siviglia e del Galatasaray. Club turco dove gioca Kabak, uno dei profili seguiti con interesse da Monchi e dall'Inter. A Milano c'è Miranda, operazione low cost a livello di cartellino (non certo d'ingaggio). Brasiliano come il nerazzurro è Iago Maidana - che non convince però Di Francesco - e il portiere Brazao del Cruzeiro.