Roma-Genoa, le pagelle. Zaniolo è già maturo, Di Francesco resta a galla

PAGELLE

Di Francesco le vuole davvero provare tutte prima di abdicare (o meglio essere abdicato) e allora via col 3-5-2 senza centravanti di ruolo (ma c’era nelle scorse partite?), ma con Zaniolo mezzala a cucire il gioco e Kluivert e Ünder a scambiare in velocità. La Roma purtroppo non cambia atteggiamento, rimanendo molle e solo l’acuto di Kluivert permette di non finire sotto il primo tempo. Nella ripresa Cristante e Zaniolo tengono a galla la zattera con impegno e giocate. Contro il Genoa basta questo, ma contro la Juve di Ronaldo si dovrà fare di più.

OLSEN 3,5: Serata nera. Brutto errore sul tiro di Hiljemark, la palla sfugge, sotto le gambe e permette a Piatek il più facile dei gol. Sul secondo gol non può nulla. Per fortuna il var gli evita l’onta del 3-2 di Lazovic. I dolori del giovane Olsen. 

FAZIO 5: Il voto è dovuto al gol del momentaneo pareggio, per il resto una triste inconsistenza, ed errori a ripetizione, come tutta la squadra. 

MANOLAS 5,5: Una figurina come tutti i compagni sul gol di Hiljemark, ma al meno ha la decenza di mettere un po’ di carattere in campo. 

JUAN JESUS 5: In una Roma incerta non può brillare, solo camuffarsi. Inerme. 

FLORENZI 4,5: Tanto fumo, pochissimo arrosto. La “mossa” che fa in occasione del gol di Hiljemark è imbarazzante, oltre che inutile. Rischia il rigore spingendo Pandev al 95’. Capita… no. 

NZONZI 5: Poco, troppo poco. Stasera manca anche nel lavoro oscuro che di solito garantisce.

CRISTANTE 6,5: Combatte e prova a mettere in pratica, anche sbagliando a volte, quelli che sono i dettami dell’allenatore. Il suo impegno viene premiato al 59’ quando con un bel destro trova il vantaggio romanista. Peccato per il palo all’83’ che avrebbe regalato a lui la doppietta e ai tifosi la serenità.

KOLAROV 5: Gioca come stesse al parco. Molle, lento e volte in ritardo. Sembra non capire nulla di calcio.

ÜNDER 6: Anche se a sprazzi prova a dare vita alla Roma e ci riesce bene quando fa scappare Kluivert consegnandogli l’imbucata del 2-2. Prima di uscire sbaglia due scelte importanti in attacco. Dal 76’ SANTON SV: Si piazza a destra mandando avanti Florenzi.

ZANIOLO 7: Lotta e sgomita, mettendoci anche qualità. Non si arrende mai, questo veterano di 19 anni che ha davanti un grande futuro.  Fa la mezzala in un centrocampo a 3 supportato da due esterni e gestisce il gioco in modo magistrale. Maturo. 

KLUIVERT 6: Si vede poco fino al gol, ma quello che fa mostra tutte le sue potenzialità, che restano troppo spesso sopite. L’uno-due con Cristante porta al 3-2. Un caffè, per favore! Dal 80’ SCHICK SV: Dà una mano. 

DI FRANCESCO 6: Aveva il compito di restare a galla, provando a riprendersi la Roma e i suoi giocatori. Nel naufragio, ora al meno ha trovato una tavola a cui aggrapparsi.

Giorgio De Angelis