Manolas indica la strada: "Ora serve continuità"

RASSEGNA STAMPA

Alla fine se la sconfitta della Roma è rimasta moderata nei contenuti e nella forma, il merito è soprattutto suo, con quelle parate su Marcelo e Benzema che hanno evitato ai giallorossi un tonfo sonoro. Robin Olsen anche ieri si è confermato a tutti gli effetti il miglior acquisto della Roma e se si pensa ai tanti dubbi che lo hanno accompagnato nei suoi primi passi giallorossi, viene anche un po’ da sorridere. La Gazzetta dello Sport poi ricorda le parole di Manolas, che ieri ha giocato stringendo i denti e che non fosse al meglio si è visto anche in alcuni scivolamenti difensivi, in alcuni recuperi e anche in alcuni appoggi. «Non possiamo spegnersi così dopo un gol subito - dice alla fine il difensore greco -. Il primo, tra l’altro, non era neanche era un’occasione perché è stata un’azione sfortunata e hanno fatto gol. Noi abbiamo sbagliato in precedenza 3-4 occasioni chiare e non abbiamo segnato. Dopo i due gol subiti siamo invece calati ed alla fine è arrivata questa sconfitta».