Roma-Cska, le pagelle: Olsen e Dzeko i migliori. Montagne russe finite?

PAGELLE

Finisce 3-0 ed è la stessa squadra che sabato le ha prese dalla modesta Spal. La Roma raccoglie la settima vittoria (su otto partite) di fila in casa in Champions. Le sensazioni del tifoso, però, sono ancora guardinghe, perché di questa Roma non ci si può ancora fidare.

OLSEN 7: Paladino della giustizia e della Roma. Il miglior rendimento è garantito dall’acquisto più criticato. A saperlo…

FLORENZI 6,5: Terzino, ala, centrocampista. Stasera Florenzi è uno e trino e fa tutto bene, con grinta, coraggio e intensità. Lo chiamavano Trinità.

MANOLAS 7: Corre e recupera tutto ciò che sfugge agli altri, soprattutto a Fazio. Senza di lui, lì dietro si balla troppo. Insostituibile.

FAZIO 5,5: Continua ad essere la brutta copia della copia brutta di sé stesso.

SANTON 6: Altro acquisto silenzioso. Non brilla, ma non sbaglia e di questi tempi non è poco. Bravo.

NZONZI 6,5: Sembra Pacman, quando può mangia tutto, peccato che non riesca mai a prendere la pallina bonus per aumentare velocità e voracità.

DE ROSSI 6,5: Con lui siamo sempre più sicuri. Capitano mio capitano. DAL 81' SCHICK SV: Un dribbling e poco più, o meno.

UNDER 7: L’unico esterno che continua a far gol con continuità. Prezioso. DAL 74' KOLAROV SV: Nulla da segnalare.

LO. PELLEGRINI 7: Altra prestazione convincente per intensità, carattere e qualità. Ora è obbligatorio non fermarsi e diventare grande, anzi grandissimo. DAL 68' CRISTANTE 5,5: Sbaglia un paio di ripartenze, deve ancora far vedere la sua versione migliore.

EL SHAARAWY 7: Innesca Pellegrini sul primo gol e regala l’assist a Dzeko sul secondo gol. Poi tanta corsa, concentrazione e lavoro sporco. Maturo.

DZEKO 8: Due gol e tante giocate per i compagni. Il suo talento serve, ma non va spremuto troppo, perché troppo prezioso.

DI FRANCESCO 6,5: Onore al merito per la pazienza e la tenacia. Speriamo che le montagne russe siano finite. Con lui la Roma in casa in Champions è imbattuta e l’Olimpico è un fortino.

 

Giorgio De Angelis