Mal d'Olimpico? La svolta arriva dal mercato: tutti i numeri

ESCLUSIVE

FORTINO OLIMPICO - "Credo che con gli acquisti abbiamo cercato di avere cose diverse. Volevamo avere più soluzioni. Abbiamo perso sette partite all’Olimpico, qualcosa non è andato bene, per me è stato il problema più grande dell’anno scorso". Sottolinea la paternità delle scelte fatte durante la campagna acquisti, Monchi. La conferenza stampa di presentazione di Bryan Cristante è il pretesto per analizzare il centrocampo della Roma che verrà: come esternato dal ds giallorosso, saranno molteplici le possibilità a disposizione di Eusebio Di Francesco nel suo secondo anno di gestione, maggiori alle frecce nella faretra dello scorso campionato. Soluzioni che portano in dote numeri, qualità, ma soprattutto gol ed assist. Nella passata Serie A sono state 6 le sconfitte casalinghe, che diventano 7 se si considera l'eliminazione in Coppa Italia contro il Torino. Giusto allora domandarsi quale potrà essere l'impatto dei nuovi arrivati sul rendimento interno.

MAGGIORI SOLUZIONI - Ed è qui che arriva la sorpresa. Tutti i principali calciatori giunti a Trigoria, infatti, hanno fatto del rendimento nelle gare in casa il loro cavallo di battaglia nella scorsa stagione. Javier Pastore ha siglato tutte le sue 5 reti con la maglia del PSG al Parco dei Principi, aggiungendoci ben 5 assist vincenti su 6 totali, il tutto spalmato in 7 gare nelle quali i francesi hanno sempre vinto. Discorso simile per Justin Kluivert, visto che oltre il 50% delle sue realizzazioni con l'Ajax 17/18 sono arrivate all'Amsterdam ArenA (6 su 11), a cui vanno sommati 2 assist decisivi: anche in questo caso, 5 vittorie in altrettante gare dei lancieri in cui il figlio d'arte ha lasciato il segno. Mai perdente anche Bryan Cristante nelle gare interne con la sua Atalanta: 5 gol e 2 assist spalmati in 6 gare nella scorsa stagione all'Atleti Azzurri d'Italia. Numeri che si confermano analizzando le prestazioni di Ante Coric alla Dinamo Zagabria: in 5 gare, tutte vinte poi dai croati, ha timbrato il cartellino con 4 reti e 2 assist. Se finora si è parlato del reparto offensivo, giustificando così la prolificità delle statistiche, ancor più evidente è l'impatto, nei match in casa del Porto, avuto nella scorsa Primeira Liga da Ivan Marcano: lo spagnolo si è reso protagonista di 4 realizzazioni e di un assist vincente tra le mura amiche dello Estádio do Dragão, portando sempre alla vittoria la propria squadra. Difficile che una tale incidenza nei match casalinghi da parte di tutti questi giocatori possa rappresentare un caso nelle scelte estive di Monchi: unito alla considerazione dei tempi brevi con la quale le operazioni si sono concluse, questo dato restituisce l'idea di un calciomercato volto a fornire ad Eusebio Di Francesco tutto il potenziale necessario a sovvertire il record negativo registrato lo scorso anno all'Olimpico. Una chicca finale: per Davide Santon si registra un solo assist vincente nella Serie A conclusa dall'Inter al 4° posto, superfluo a questo punto aggiungere dove.

Luca Loghi