Cagliari-Roma 0-1, le pagelle. Per i giallorossi 3 punti d'oro, ottenuto il massimo risultato col minimo sforzo

PAGELLE

Nella 36^ giornata di Serie A, la Roma batte il Cagliari grazie ad una rete di Under, conquistando 3 punti fondamentali nella corsa alla prossima Champions League. I giallorossi mantengono invariato il vantaggio di 4 punti rispetto all'Inter, mettendone invece 2 tra di sè e la Lazio, oggi bloccata sul pari dall'Atalanta. Ecco le nostre pagelle del match:

Alisson: 7,5 - Chiamato in causa non spesso rispetto alla pericolosità degli attacchi del Cagliari, si rende protagonista di un grande salvataggio su un tocco verso la propria porta di Bruno Peres e su un tentativo di Sau, permettendo alla Roma di restare sullo 0-1 fino a fine gara. Sempre presente.

Bruno Peres: 5,5 - Esce per un problema muscolare dopo una partita nella quale non lascia mai il segno se non per una pericolosa palla persa nella propria trequarti e per l'intervento da cui deriva quasi autorete che costringe Alisson al miracolo. (dal 58') Florenzi: 5,5 - Come il collega, si vede poco, se non per un errore che per poco non regala a Farias la possibilità di siglare il pareggio.

Capradossi: 6 - Esordio assoluto in Serie A per il ragazzo della Primavera, costretto a prendere il posto di Manolas per l'infortunio dell'ultimo minuto che ha tenuto fuori dal match il greco. Sbaglia poco nonostante il Cagliari attacchi molto, cala nella ripresa anche per via della mancanza di gare giocate in stagione. Esce con i crampi. (dal 69') Silva: 5,5 - Entra in campo e poco altro.

Fazio: 6 - Partita di sofferenza contro la voglia dei sardi, va comunque raramente in apprensione. Meno lucido del solito in alcune uscite palla al piede, contrasta con mestiere la fisicità di Pavoletti prendendogli ben presto le misure.

Kolarov: 6 - Anche lui paga la corsa dei ragazzi di Lòpez, garantendo però come al solito qualità nel palleggio. Finisce da centrale dopo la sostituzione di Capradossi, sventando con una chiusura da all in un'occasione capitata sui piedi di Farias in seguito ad un errore di Florenzi. Qualche amnesia, come quella che costringe Alisson ad un ulteriore miracolo su Sau nella ripresa.

De Rossi: 6,5 - Solita partita di grande sacrificio, non si tira mai indietro nei molti contrasti chiudendo su tanti filtranti che potevano costare caro alla Roma.

Gonalons: 6 - Poche geometrie ma molta sostanza. In una Roma stanca fa fatica ad alzare lui i ritmi ma si fa sentire in copertura davanti alla difesa.

Under: 7 - Uno dei più vivi della squadra, nonché uno dei più freschi. Trova un gran gol con un piazzato da biliardo, nel secondo tempo cala ma la rete da tre punti che possono voler dire Champions League è preziosa. (dal 85') Schick: s.v.

Nainggolan: 6 - Non il miglior Ninja, ma lotta su ogni palla perdendo pochi duelli. Un po' a disagio nel ruolo ritagliatogli oggi da Di Francesco, in fase offensiva il suo apporto non si nota.

Gerson: 5 - Uno dei peggiori, sempre sotto ritmo e mai decisivo con la qualità che potrebbe mettere in campo. Quando il gioco si fa fisico per lui aumentano le difficoltà.

Dzeko: 7 - Non era facile contro la fisicità del Cagliari, ma si può vantare dell'asist vincente per Under dopo una palla ripulita oltremodo. Ottima partita in rifinitura, ma si allontana molto dall'area di rigore avversaria.

Di Francesco: 7 - Con tante defezioni, alcune dell'ultima ora, non era facile mettere in campo una squadra credibile: non solo il mister ci riesce, ma ottiene anche il meglio da una rosa stanca e con in corpo le tossine di Champions League. Ottimo il lavoro psicologico che porta la Roma ha conquistare i 3 punti decisivi per la prossima Champions League pochi giorni dopo l'eliminazione contro il Liverpool.

IL TABELLINO DEL MATCH

CAGLIARI (4-4-2): 28 Cragno; 16 Faragò, 3 Andreolli, 23 Ceppitelli, 22 Lykoggiannis; 27 Deiola, 20 Padoin (89′ Han), 18 Barella, 21 Ionita (82′ Cossu);  17 Farias (77′ Sau), 30 Pavoletti..
A disp.: 26 Crosta, 1 Rafael, 12 Miangue, 38 Caligara, 4 Dessena, 7 Cossu, 32 Han, 19 Pisacane, 9 Giannetti
All.: Lopez

ROMA (4-2-3-1): 1 Alisson; 25 Peres (58' Florenzi), 20 Fazio, 13 Capradossi (69' Silva), 11 Kolarov; 21 Gonalons, 16 De Rossi; 17 Under (85' Schick),  4 Nainggolan, 30 Gerson; 9 Dzeko.
A disp.: 28 Skorupski, 18 Lobont, 24 Florenzi, 44 Manolas, 33 Silva, 92 El Shaarawy, 7 Pellegrini, 48 Antonucci, 14 Schick.
All.: Di Francesco

Arbitro: Di Bello (sez. di Brindisi)
Assistenti: Lo Cicero e La Rocca
IV uomo: Chiffi
Var: Tagliavento
Avar: Tegori

Marcatori: 15′ Under (R)
Ammoniti: Lykoggiannis, Barella, Ionita, Ceppitelli (C), Gerson (R)
Espulsi:

Luca Loghi