Liverpool-Roma, scontri tra tifosi. L'Uefa: "Scioccati". Il comunicato della Roma

TIFOSI

"L'AS Roma condanna fermamente il ripugnante comportamento si una sparuta minoranza di tifosi in trasferta che hanno portato disonore al club, a dispetto della maggioranza degli altri tifosi che hanno avuto un buon comportamento ad Anfield, che sono stati coinvolti negli scontri con i supporter del Liverpool, prima del match di ieri sera. Non c'è posto per questo tipo di comportamenti nel calcio e il club sta collaborando con il Liverpool, la UEFA e le autorità. Il pensiero e le preghiere del club sono con il 53enne sostenitore del Liverpool ricorverato in ospedale e con la sua famiglia". Questa la dura presa di posizione della AS Roma, contro quei tifosi che si son resi partecipi di episodi di violenza prima della gara di andata di semifinale di Champions League contro i Reds. 

“La UEFA è profondamente scioccata dal vile attacco avvenuto prima della partita tra il Liverpool e la Roma, il nostro pensiero è rivolto alla vittima dell’aggressione e alla sua famiglia”. Così l’organo di governo del calcio europeo in merito ai fatti precedenti il match dell’Anfield. “Gli autori di questo attacco ignobile non hanno posto nel calcio e confidiamo che saranno trattati con la massima severità dalle autorità. La UEFA è in attesa di ricevere i rapporti completi prima di decidere sulle potenziali accuse disciplinari”.