Lazio-Roma 0-0, Pallotta: "Non capisco perché continuate a chiedermi di Alisson, non ci sono possibilità che vada via"

SERIE A TIM

Il presidente della Roma James Pallotta ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine del derby con la Lazio terminato 0-0. Ecco le sue parole:

PALLOTTA A SKY

Soddisfatto del risultato?
E’ stata una settimana dura dopo la partita col Barcellona. Dobbiamo occuparci degli affari del prossimo anno, sono un po’ rammaricato. Non dobbiamo pensare solo al Liverpool ma alle altre partite.

Potete arrivare in finale di Champions League?
Perché no. Loro sono forti ma possiamo giocare bene. E’ come un derby di Boston.

Cos’ha detto alla squadra stamattina? 
Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas, e così quello che succede nello spogliatoio (ride, ndr).

Alisson sarà il portiere della Roma? 
Non capisco perché la gente continui a chiedermelo, non ci sono intenzioni di venderlo. Nessuna possibilità. Non vogliamo venderlo, quando l’abbiamo preso pensavo fosse un grande portiere, non c’è nessuna possibilità di venderlo.

Una sorpresa questa Roma in Europa? 
Nessuno deve sorprendersi, abbiamo giocato bene nella fase a gironi, vinto e giocato bene con Chelsea, Shakhtar e quando abbiamo giocato a Barcellona sapevamo come dovevamo giocare. Il risultato dell’andata non combaciava a quanto visto in campo. Al ritorno li abbiamo sorpresi.

PALLOTTA A MEDIASET PREMIUM

Che pensa della partita? 
Certamente non è stata una bella serata come col Barcellona, c’è dispiacere per quello che è successo, non pensiamo al Liverpool perché ci sono ancora due partite.

L’obiettivo è Kiev?
No, al momento l’obiettivo è il Genoa e poi la Spal. Ci sarà tempo per il Liverpool, è un sogno sia per i romanisti che per la gente di Boston che aspetta questa partita.

Com'è la situazione per il nuovo stadio?
"Ora si gioca una partita politica, c'è tempo fino a luglio. E' un peccato per i tifosi romanisti che non possono avere lo stadio in tempi brevissimi".

Chi sta meglio tra Lazio, Roma ed Inter?
"Non sono preoccupato, sono concentrato esclusivamente su ciò che sta facendo la mia squadra".

Soddisfatto della permanenza di Dzeko?
"Non eravamo assolutamente interessati alla partenza di Dzeko, è importante ascoltare tutte le offerte ma non ce n'è stata una seria: sono state solo delle chiamate telefoniche che non hanno avuto seguito".

Il confronto con Salah sarà speciale...
"Sì, è un grande giocatore ed abbiamo un buonissimo rapporto con lui. Non è come incontrare un giocatore che non si conosce, a Roma ha lasciato un grande ricordo".