Roma-Barcellona, le pagelle. De Rossi trascina, Dzeko è un gigante

CHAMPIONS LEAGUE

Oltre ogni più rosea aspettativa, la Roma ribalta la sconfitta dell'andata, qualificandosi alle semifinali di Champions League ai danni del Barcellona. Prestazione maiuscola dei giallorossi, positivi in ogni singolo, non avendo mai prestato il fianco agli attacchi avversari se non nei concitati minuti finali. Una gara che farà Storia.

Alisson 10 - Poco impegnato per tutta la gara, è sempre preciso soprattutto nelle uscite al limite della propria area di rigore, azzerando lo spazio a disposizione degli inserimenti blaugrana. Torna la certezza ammirata per tutta la stagione.

Manolas 10 - Prestazione incredibile del greco. Col compagno di reparto annulla Messi e Suarez e poi va a segnare di testa la rete della definitiva esplosione giallorossa.

Fazio 10 - Leader fin dal primo minuto. Deciso al limite dell'eccesso, pressa tutto e tutti, cercando (e spesso trovando) l'anticipo giusto: lo si è visto anche lanciarsi in proiezione offensiva.

Jesus 10 - Preciso, senza sbavature, fa il suo senza soffrire troppo. Partecipa con merito alla vittoria finale.

Florenzi 10 - Forse il più sottotono nel corso del primo tempo, cresce alla lunga, mettendoci tanta corsa e tanto cuore. Pregevole l'assist per El Shaarawy in occasione del gol di Ter Stegen.

Strootman 10 - Mastino del centrocampo, non concede centimetri ai cervelloni del Barcellona, mettendo in serie difficoltà il palleggio avversario.

De Rossi 10 - Presenza numero 56 in Champions League per il capitano giallorosso, che raggiunge Francesco Totti come primatista per numero di apparizione nella massima competizione europea. Basterebbe questo, ma per De Rossi non è mai abbastanza. Trascina i compagni, ci crede fin dal primo minuto e si incarica della responsabilità enorme di calciare il rigore che spiana la starda alla rimonta.

Kolarov 10 - Si rivede finalmente il Kolarov di inizio stagione, leader tecnico e carismatico, padrone della propria fascia. Spinge come un martello dal primo all'ultimo minuto.

Nainggolan 10 - Non è al 100% e si vede in mezzo al campo. Impreciso nel primo tempo, arriva senza benzina alla sostituzione ma non fa mai mancare il suo apporto in fase di pressing.

Schick 10 - 72' di qualità per il ceco. Tante buone giocate, chissà che finalmente a livello psicologico non si sia sbloccato. Gli manca solo il gol.

Dzeko 10 - Enorme. Gol, carattere e tanta, tanta intelligenza.

El Shaarawy 10 - Ha un'occasione che non riesce a sfruttare appieno, ma si cala con la giusta mentalità nella partita.

Under 10 - Mette la propria corsa a servizio della squadra. Ha poco tempo per incidere ma ha il merito di calciare l'angolo da cui scaturisce il gol di Manolas.

Di Francesco 10 - Nel doppio confronto vince per distacco il duello col collega Valverde. La sua Roma merita di passare il turno, giocando un calcio pieno di significato e trovando sempre le giuste contromisure ai marziani del Barcellona. Questa vittoria è la risposta migliore a chi nella Capitale ha anche solo pensato di criticarlo. Un inno al Di Francesco dal cuore giallorosso.