Roma-Atalanta, Strootman: "Momento di crisi? Problema mentale, responsabilità di tutti"

SERIE A TIM

Al termine di Roma-Atalanta, il centrocampista giallorosso Kevin Strootman ha commentato la sconfitta ai microfoni delle telvisioni. Queste le sue parole a Sky Sport:

Cosa è successo a questa Roma, nelle ultime 5 partite: una vittoria, due sconfitte e due pareggi.
Nelle ultime 6-7 partite abbiamo preso pochi punti, quello che è successo nel primo tempo non può succedere a casa nostra. Atalanta ha giovato bene, ma abbiamo lasciato loro troppo spazio per giocare. Nel secondo tempo abbiamo pareggiato ma non abbiamo giocato bene.

L’impressione è che si sia smarrito il giocare in modo collettivo, ti sembra che il gruppo abbia perso il percorso verso il gioco di squadra?
Oggi non abbiamo meritato di vincere per tutti i 90’. Non abbiamo giocato come una squadra, dobbiamo lavorare insieme, ma secondo me è questione mentale. Tutti dobbiamo prenderci la responsabilità, guardarci allo specchio, non dobbiamo parlare tanto e lavorare fortemente per uscire dal momento di difficoltà.

Hai qualche soluzione oltre il lavorare? 
Penso manchi la fiducia, anche davanti la porta ma in tutto il campo. Per prendere la fiducia dobbiamo prendere i punti, la cosa più importante è stare uniti. Dopo la sosta dobbiamo dimostrare di essere uniti. Due mesi fa tutti dicevano che eravamo un gran gruppo e dobbiamo dimostrarlo. Adesso dobbiamo riposare, non so se sia meglio o peggio