Squalifica Strootman, avv. Grassani: "Due giornate sono il minimo, la Roma presta il fianco facendo ricorso" (AUDIO)

ESCLUSIVE

"Il ricorso per la squalifica di Strootman? La strategia della Roma è apprezzabile, ha il diritto di perseguirla, ma così facendo presta il fianco". Queste le parole dell'avvocato Mattia Grassani, in esclusiva su Retesport"Se l'olandese avesse tirato indietro il piede per reazione, avrebbe potuto ammetterlo subito col direttore di gara portandolo sulla retta via. La dinamica dell'azione, però, è lineare. Da manuale - aggiunge Grassani - c'è la squalifica minima di due giornate. È il minimo, nonché fisiologico che avvenga. Facendo ricorso c'è il rischio che aumenti la sanzione inflitta. Le partite che l'olandese salterà sono fondamentali per la qualificazione diretta in Champions, ecco perché il ricorso diventa una scelta ancor più delicata da parte dei dirigenti giallorossi".