Euro Perotti, Diego è il tesoriere della Roma

APPROFONDIMENTI

Da Diego a Diego. Il gol di Perotti contro il Qarabag rappresenta quel segno del destino cercato e voluto dal 27 Maggio, giorno in cui la Roma sperava ancora nella qualificazione alla Champions League. Il 28, fece impazzire l'Olimpico contro il Genoa, prima delle lacrime per l'addio al calcio giocato di Francesco Totti. Oggi, Diego Perotti, è l'uomo che ha fatto e fa volare la squadra giallorossa in Europa. 

MILIONI DI PEROTTI - L'argentino, dopo il gol qualificazione, iniziò per primo la preparazione estiva per poi svolgere il ritiro di Pinzolo e la tourneè americana. Perotti è di fatto il prodotto completo di Eusebio Di Francesco, forgiato al meglio dal tecnico abruzzese che difficilmente rinuncia ai suoi passi di tango sulla fascia sinistra. Grazie alle sue reti, esultano anche le tasche del club giallorosso, infatti, tra il primo pass Champions con il successivo per gli ottavi, arriveranno circa 60 milioni (ancora da distribuire con precisione) nel tesoriere giallorosso. 

Perotti, un tempo criticato per la carenza di gol segnati, ribalta anche l'opinione pubblica con i suoi 5 sigilli stagionali tra campionato e coppa. Non saranno tanti, ma di certo messi sul piatto della bilancia pesano come l'oro. 

Andrea Fagnano (@FagnAndre)