Roma-Lazio, l'estenuante attesa dei derby dopo la sosta (VIDEO)

APPROFONDIMENTI

Un’attesa infinita, è proprio il caso di dirlo! La settimana pre-derby sembra sempre la più lunga dell’anno e stavolta ci si è messa anche la pausa delle nazionali a dilatarne la vigilia. Non è la prima volta che i tifosi di Roma e Lazio sono costretti al count down prolungato: dall’ultimo ritorno dei biancocelesti nella massima serie infatti, sono stati 9 i derby disputati dopo la sosta delle nazionali. 2 vinti, 2 persi e 5 pareggiatI.

Il primo caso risale alla stagione 1989/90; esattamente al 19 novembre,  quando - dopo un’amichevole Inghilterra-Italia -  le due squadre della Capitale pareggiano allo stadio Flaminio grazie alla rete di Giuseppe Giannini che rimonta l’1-0 a firma Bertoni.

E si conclude ancora una volta in pareggio (ma in questa occasione a reti bianche) la stracittadina post-nazionali del 18 aprile 1993. Gli Azzurri avevano appena battuto l’Estonia 2-0 nella partita valida per la qualificazione ai Mondiali Usa ’94. Nuovo 1-1 nel derby del 4 maggio 1997, disputato allo Stadio Olimpico dopo che l’Italia aveva vinto contro la Polonia nelle qualificazioni Francia ’98. Igor Protti rovinò la festa ai giallorossi, in vantaggio su rete di Abel Balbo, segnando allo scadere dei 90 minuti.

 

E’ ancora il 1997 e l’attesa per il derby si prolunga oltremodo  per la seconda volta in un anno. Stavolta, però, la Roma di Zeman esce sconfitta dall’incontro con i biancocelesti guidati da Eriksson, che si portano a casa la partita vincendo per 1-3. A nulla serve  la rete di Delvecchio al 90’, dopo il tris firmato Mancini, Casiraghi, Nedved.

 

La prima vittoria della Roma in un derby giocato dopo la pausa delle nazionali arriva il 21 novembre 1999. Nel 4-1 della decima giornata di campionato, disputato dopo la sconfitta azzurra in amichevole contro il Belgio, c’è ancora lo zampino di Delvecchio: doppietta per l’uomo derby, che – insieme a quella di Montella – annienta i futuri campioni d’Italia.

 

 

L’anno successivo, dopo Italia-Sudafrica 1-0, il derby si conclude con un altro pareggio: prima Nedved e poi Castroman recuperano il doppio svantaggio firmato Batistuta e (inutile dirlo) Marco Delvecchio. Una beffa per la Roma che però si farà perdonare dai propri tifosi conquistando, in quella stagione, il terzo scudetto della sua storia.

 

 

Il risultato sorride invece nuovamente alla Lazio nel derby del 16 ottobre 2011, disputato dopo il 3-0 dell’Italia contro l’Irlanda del Nord nella qualificazione agli Europei in Polonia-Ucraina: la Roma, nelle mani della proprietà a stelle e strisce, con Luis Enrique alla prima stracittadina, passa in vantaggio con Osvaldo ma viene rimontata nella ripresa grazie al rigore trasformato da Hernanes e dal gol di Klose allo scadere del tempo regolamentare.

 

Stessa stagione, stesso risultato. Stavolta l’1-2 arriva dopo l’amichevole tra Italia e USA. I giallorossi, sotto con gol di Hernanes, pareggiano con Borini dopo 6 minuti ma poi cadono  di fronte alla rete di Mauri.

 

L’ultimo derby con attesa extralarge sorride invece alla Roma: l’1-4 dello scorso anno viene disputato dopo il doppio incontro azzurro contro Spagna e Germania. El Sharaawy, Perotti, Dzeko e Florenzi firmano l’ultimo derby capitolino.

A cura di Chiara Di Paola e Andrea Fagnano