CORRIERE DELLA SERA: Gerson, Perotti e Alisson. La Roma ora vale il doppio

RASSEGNA STAMPA

Minutaggi alla mano, la Roma è quella che – tra le squadre di testa – ha fatto più ricorso al turnover, con ben 21 calciatori utilizzati(compresi Karsdorp e Schick) in 15 gare stagionali tra campionato e Champions. Una risorsa, quella della rosa lunga, che Eusebio Di Francesco è riuscito a sfruttare al meglio. (..) Il caso-Gerson è il più eclatante: prima acquisto da (potenziale) Pallone d’Oro, poi oggetto misterioso con Luciano Spalletti, che lo scorso anno non lo utilizzò nemmeno per un minuto da dicembre (Juventus-Roma) a giugno; ora di nuovo protagonista, come certificato dalla doppietta di Firenze. (..) Tra i rigenerati ci sono sicuramente El Shaarawy e Perotti, finiti un po’ ai margini l’anno passato: il Faraone è letteralmente rinato, sacrificandosi e accettando di giocare anche a destra; l’ex Siviglia ha riconquistato la nazionale argentina e ha ricominciato a segnare anche su azione e non solo su rigore. Sulla crescita di Alisson, finora il miglior portieredel campionato insieme ad Handanovic, l’unico merito di Di Francesco è quello di farlo giocare: un particolare non da poco, visto che lo scorso anno Spalletti fece il diavolo a quattro per la conferma di Szczesny. Ora il brasiliano è titolare indiscusso. (..)

(Corriere della Sera)