La Roma baby sbanca Londra

GIOVANILI

Una rivincita attesa più di due anni, arrivata nel momento più importante. La Roma Primavera, nella terza giornata del Gruppo C di Youth League, sbanca il fortino del Chelsea imponendosi 2-0. I giallorossi erano stati eliminati dai Blues a Nyon in semifinale nell'aprile del 2015, masticando amaro per aver visto sfumare a un passo la finale della competizione, poi vinta proprio dagli inglesi. Dopo la sconfitta casalinga contro l'Atletico Madrid, in parte lenita dal successo a Baku col Qarabag, la strada di Ciavattini e compagni era diventata in salita e in pochi avrebbero scommesso sulla vittoria giallorossa in casa del Chelsea. Invece, i ragazzi di Alberto De Rossi hanno messo in campo una prestazione esemplarecontro una squadra più esperta, fisica e abituata a giocare a certi livelli.

I primi minuti al Chelsea Football Club Training Ground sono serviti ai giallorossi per prendere le misure agli avversari, poi la baby Roma ha giocato a viso aperto, con grande attenzione in fase difensiva e spunti interessanti a ridosso dell'area dei Blues. De Rossi ha schierato Romagnoli, sempre più portiere di coppa, linea difensiva formata sugli esterni da Semeraro e Bouah, la coppia centrale è la solita con Ciavattini e l'ottimo Cargnelutti. Centrocampo giovane e di qualità con il 2001 Riccardi, Marcucci e Valeau, in attacco tridente formato da Cappa, Celar e Antonucci. A sbloccare il risultato nel recupero del primo tempo è stato Marcucci trasformando il rigore fischiato per un fallo di mano di Apadu. Il raddoppio giallorosso è arrivato nella ripresa con una discesa di Valeau dalla destra. Il centrocampista è entrato in area e ha scaricato un tiro non certo irresistibile: clamorosa la disattenzione del portiere inglese che si è fatto passare la palla in mezzo alle gambe.

Festeggiano i giallorossi che ritrovano la vetta della classifica del girone a 6 punti, a braccetto proprio con il Chelsea e con l'Atletico che ha battuto il Qarabag 51. I Blues non perdevano in Europa da 3 anni: era il 25 novembre 2014 contro lo Schalke. «Questa è una vittoria importantissima - le parole di Alberto De Rossi a Roma Tv - la sconfitta con l'Atletico aveva minato certezze e classifica. Abbiamo incontrato una squadra ben strutturata, aveva vinto a Madrid a mani basse, sapevamo a cosa andavamo incontro. La nostra rosa è completamente diversa da quella dell'anno scorso, questa viene sottovalutata perché pesano tutti 30 chili, però sanno giocare e hanno una grande tecnica individuale». Il 31 ottobre il ritorno al Tre Fontane.

(Il Tempo)