Qarabag-Roma 1-2, Manolas e poi Dzeko: tornano i tre punti in Champions League

CHAMPIONS LEAGUE

Dimostrare i progressi tattici e fisici. La Roma vince 2-1 a Baku contro gli atzeri del Qarabag. La formazione di Eusebio Di Francesco ha battuto nel tardo pomeriggio italiano la piccola ma tenace squadra di Gorbanov. I giallorossi partono forte nel primo tempo. Prima Manolas, lesto sulla palla tesa di Pellegrini, e poi Dzeko, ghiacciano il risultato sul 2-0. Serve il terzo gol per garantire la giusta sicurezza, ma una disattenzione di Gonalons riapre lo scenario portando avanti di solo una rete con la sofferenza che proseguirà soprattutto nella ripresa. 

Di Francesco non effettua cambi e i padroni di casa aumentano la pressione. Il Qarabag non molla un pallone mentre la Roma spera in una ripartenza efficace per congelare vantaggio. Fuori Defrel, un appannato Gonalons e un brillante Pellegrini nel finale. I minuti avanzano e a quasi allo scadere i gialllorossi rischiano la beffa sul colpo di testa di Ndlovu, fuori di un soffio con Alisson battuto. La Roma dopo sette anni torna a vincere fuori casa in Champions League e sale a 4 punti nel girone. Vittoria preziosa nello stesso tempo sofferta, contro l'avversario più morbido del gruppo. 

A.F.

IL TABELLINO 

QARABAG (4-2-3-1): Sehic; Mevedev, Hüseynov, Sadygov, Agolli; Richard Almeida, Garayev; Pedro Henrique (75' Elyounoussi), Míchel (88' Quintana), Madatov (82' Guerrier); Ndlovu.
A disp.: Kanibolotskiy, Amirguliyev, Rzezniczak, Diniyev.
All. Gurban Gurbanov

 

ROMA (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Jesus, Kolarov; Pellegrini (82' Strootman), Gonalons (67' De Rossi), Nainggolan; Defrel (57' Florenzi), Dzeko, El Shaarawy.
A disp.: Skorupski, Strootman, Ünder, Fazio, Gerson.
All. Eusebio Di Francesco

Arbitro: Artur Dias (POR)
Assistenti: Rui Tavares (POR) - Paulo Soares (POR)
Arbitri Addizionali d'Area: Tiago Martins (POR) - João Pinheiro (POR)
Quarto Ufficiale: Bruno Rodrigues (POR)

Ammoniti: Garayev, Henrique (Q), Gonalons (R).