Prima Pagina RS: Derby senza pubblico e de-romanizzato. Celik per la fascia destra. Stadio, i Friedkin vorrebbero il Flaminio

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RS - Sullo sfondo della prima stracittadina dell'anno, che si disputerà senza pubblico causa Covid e con un solo romano in campo (Lorenzo Pellegrini) ma ben 8 potenziali spagnoli tra titolari e panchina, la Roma continua a lavorare sul mercato per trovare i rinforzi giusti per gennaio. El Shaarawy-Bernard è ancora il ballottaggio per l'attacco, mentre piovono smentite sul possibile approdo di Otavio del Porto. 

Tiago Pinto guarda in Francia, in particolare al Lille, per la fascia destra: Zeki Celik, terzino turco è il preferito di Fonseca e i buoni rapporti tra i Friedkin e il nuovo proprietario del club - Alessandro Barnaba padrone insieme ad un altro socio del fondo d'investimento che di recente ha rilevato il club francese - potrebbe essere la chiave per sbloccare l'operazione.

Intanto, dopo le parole della Raggi, sempre la Gazzetta sottolinea che per quanto concerne l'affare Stadio, la strada preferita dai nuovi proprietari della Roma sarebbe quella di avere in concessione, da parte del Comune, lo stadio Flaminio per 99 anni. A quel punto, una ristrutturazione mirata (lo stadio è sottoposto a vincoli architettonici) e magari l’utilizzo di alcune aree circostanti di proprietà del Demanio, consentirebbe al club giallorosso di avere un impianto nel cuore della città.