Un derby anomalo: senza pubblico e con 8 potenziali spagnoli in campo. Pinto lavora sul mercato: El Sha subito, Thauvin ipotesi per giugno

RASSEGNA STAMPA

Sarà un derby dal sapore molto spagnolo quello di venerdì, con ben 8 potenziali interpreti (numero record per la stracittadina). Dagli artisti Villar e Luis Alberto, a Pau Lopez e Reina nelle area di rigore. Ma anche Carles Perez, Pedro e Borja Mayoral per la Roma o Patric per la Lazio. Per Villar sarà il primo derby,  la nuova luce in regia, uno costato 5 milioni e che ora ne vale almeno il doppio. Difficile invece il recupero di Pedro, che si è fermato il 31 dicembre per una lesione muscolare. Oggi i giallorossi torneranno a lavorare a Trigoria, l'ex Chelsea molto probabilmente tornerà disponibile per il match di Coppa Italia contro lo Spezia. Out anche Fazio, Santon, Calafiori e Mirante.

Pellegrini unico romano in campo: 3 assist e 3 gol in campionato, si attende che Pinto esca dalla quarantena per l'incontro con Pocetta, suo agente, e trattare questo rinnovo contrattuale.

Confinato nel suo albergo dell’Eur, Tiago Pinto spera ogni giorno che arrivi la notizia che tanto aspetta,  ovvero la negatività al Covid. Nel frattempo, però, sta lavorando per migliorare la Roma e costruire anche la squadra del futuro. El Shaarawy resta il nome preferito, si attendono notizie sulla rescissione con lo Shanghai, mentre l'Everton ha fissato il prezzo per Bernard: 15 milioni. Intanto per giugno la Roma valuta il nome di Thauvin, del Marsiglia, che andrà in scadenza: in questa stagione per l'attaccante francese 6 gol e 8 assist.