Mercato Roma, borsino attaccanti: Ancelotti nega contatti con i giallorossi per Bernard, torna in pole 'il Faraone'

NEWS

NEWS RETESPORT - L'idea di Fonseca è chiara ed è stata espresa anche pubblicamente: "Ho detto a Tiago Pinto quali calciatori ci servono per migliorare la rosa". Due i principali ruoli da rinforzare: l'esterno di fascia e una seconda punta in grado di poter entrare con peso specifico e gol nelle rotazioni offensive, viste le scadenti prove di Carles Perez.

Negli ultimi giorni - al netto della suggestione Papu Gomez che continua a circolare in ambienti di mercato - la Roma ha focalizzato la sua attenzione su Bernard dell'Everton e Stephan El Shaarawy. Nelle scorse ore Carlo Ancelotti, manager del club inglese, ha smentito categoricamente la chiusura imminente dell'affare con la Roma per il brasiliano: "Bernard non ci ha chiesto di partire e non stiamo dialogando con la Roma per lui. Vogliamo Olsen ma è un discorso a parte".

Parallelamente dunque, mentre sembra decadere l'ipotesi dell'ex Shakhtar, ricrescono le possibilità di rivedere a Trigoria El Shaarawy: il fratello agente del calciatore è a Shanghai per trovare un accordo sulla buonuscita (percepisce 16 milioni di euro l'anno) e liberare così il calciatore a costo zero permettendo alla società giallorossa di ingaggiarlo come avvenuto per Pedro e Mkhitaryan. Il Faraone vuole la Roma e ha messo in cima alla lista dei suoi desideri il ritorno in giallorosso già da diversi mesi.