Prima Pagina RS: Petrachi: "Sarei felice di tornare alla Roma", ma il Ds sarà straniero. Dzeko, oggi la verità sul tampone. Rinnovo Pellegrini ad inizio 2021

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RETESPORT - E' il giorno della verità sulle condizioni di Edin Dzeko. Oggi la squadra giallorossa - dopo il ciclo di tamponi negativo di ieri - sarà nuovamente sottoposta ai test anti-covid. Tra questi calciatori ci sarà anche il bosniaco, da diversi giorni ormai sta clinicamente bene, non ha sintomi e attende il via libera per tornare in gruppo e riprendersi il posto a titolare contro il Parma (domenica alle 15:00). Da verificare anche le condizioni di Spinazzola, Mirante e Carles Perez, che ieri hanno svolto lavoro individuale. Il portiere napoletano dovrebbe a breve rinnovare il suo contratto per un'altra stagione. Poi sarà il turno di Lorenzo Pellegrini: ad inizio anno, dopo la nomina del nuovo ds, il centrocampista giallorosso firmerà il prolungamento con la Roma: 3 milioni annui ma eliminazione dell'attuale clausola rescissoria da 30 milioni.

A proposito di Ds, spazio ampio questa mattina alle nuove dichiarazioni di Gianluca Petrachi, che ai microfoni del Corriere dello Sport ha affermato la sua voglia di tornare alla Roma: "Sarei felice di rientrare, ma alla condizione che Petrachi faccia Petrachi. Fonseca? Mi dispiace non abbia speso neanche una parola nei miei confronti dopo il mio allontanamento. La differenza tra Friedkin e Pallotta è che il nuovo proprietario è sempre presente. Jim è un visionario, ma gli hanno raccontato una realtà distorta anche sul mio lavoro. Gli consigliai di farsi vedere di più dai ragazzi"

Nel frattempo la nuova proprietà ha iniziato il processo di ristrutturazione del club: creato l'AS Roma Department, che si occuperà dei rapporti con la città, con i tifosi, sia sul sociale, sia dal punto di vista meramente commerciale. Alla guida di questo nuovo settore Francesco Pastorella. Definito anche uno studio legale interno alla società, che sarà affidato all'avvocato Lorenzo Vitali. 

Rinnovati i contratti di due giovani gioielli: Nicola Zalewski e Riccardo Ciervo. Entrambi fino al 2024, per una cifra vicina ai 100 mila euro annui a salire. Infine tanti auguri a Carlo Verdone, che oggi compie 70 anni.