PRIMA PAGINA RS: Mkhi trascina la Roma al terzo posto. Le ASL bloccano i Nazionali. Oggi la verità sullo 0-3 a tavolino di Verona

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RS - La mandrakata di Micki. Nel giorno dell'omaggio alla scomparsa di Gigi Proietti, con una patch celebrativa sulla maglia (Ciao Mandrà), la squadra di Paulo Fonseca vince 3-1 a Marassi contro il Genoa grazie alla tripletta dell'armeno, che si conferma assoluto leader tecnico dell'undici giallorosso. Prestazioni di assoluta sostanza e qualità per altri interpreti come Pedro, Veretout e Pellegrini. La Roma perde Spinazzola per infortunio (risentimento all'adduttore che sarà valutato nelle prossime 24 ore), oltre a non aver avuto a disposizione Dzeko, ma la chimica di squadra non risulta alterata. Giallorossi terzi in classifica a sole 3 lunghezze dal vertice. 15° risultato utile consecutivo in campionato per Fonseca e podio del campionato che alla 7° giornata mancava dalla stagione 2014-15. 

Il migliore del match secondo i giornali è ovviamente Mkhitaryan - media voto 8,5 - seguono Pedro 6,85 Veretout 6,80, Pellegrini 6,7

Intanto in Italia scoppia il 'caso delle ASL': le positività al Covid-19 di numerosi giocatori del campionato italiano hanno provocato diversi provvedimenti in merito alla possibilità per i nazionali di raggiungere i rispettivi ritiri. Mentre i calciatori di Roma, Fiorentina e Sassuolo sono stati bloccati, l’Inter potrà far partire i propri calciatori stranieri. La difformità ha fatto sbottare Marotta: “C’è un forte rammarico, invoco l’intervento di Spadafora. Tutto ciò porta a un’alterazione della regolarità delle competizioni“. Ad essere maggiormente penalizzata è l’Italia, già alle prese con la positività al Covid del ct Mancini, che sarà sostituito da Evani.

Oggi infine è il giorno della verità. Dopo una lunga attesa e un paio di rinvii, oggi alle 14.30 sarà discusso il ricorso della Roma sul 3-0 a tavolino inflitto dal Giudice Sportivo nel match contro il Verona. L’udienza davanti alla Corte Sportiva d’Appello si terrà in videoconferenza e vedrà protagonista per i giallorossi l’avvocato Conte e l’Ad Fienga, mentre l’Hellas presenzierà con il proprio legale. Il presidente Sandulli si asterrà dal dibattimento.