Roma-Atletico Madrid 0-0. Punto d'oro all'Olimpico, bloccato Simeone

CHAMPIONS LEAGUE

La Roma sventa i pronostici e blocca l'Atletico di Diego Pablo Simeone all'Olimpico dopo un match sofferto. Gli spagnoli fermi al secondo posto insieme ai giallorossi
 

BRIVIDI DA CHAMPIONS - Il grido dell'Olimpico alla fine dell'inno e il fischio d'inizio di Mažić. La Champions League della Roma inizia subito col brivido quando Saul sfiora il palo col mancino al 2'. I giallorossi partono timidi mentre l'Atletico alza i ritmi con la coppia Vietto-Griezmann. Al 17' arriva il primo squillo con Defrel che stoppa bene il suggerimento di Nainggolan ma non colpisce allo stesso modo la sfera. La Roma si affaccia  pericolosa anche con Nainggolan. Tiro dal limite dell'area a seguito di uno schema su punizione dettato da Kolarov. Un minuto dopo arriva il salvataggio provvidenziale di Manolas che ferma l'esultanza di Koke sicuro di segnare a porta sguarnita. Al 36' l'occasione ce l'ha Dzeko, ma il sinistro dentro l'area del bosniaco è troppo scordinato per impensierire Oblak. Si va all'intervallo sullo 0-0 con la consapevelozza di saper soffrire. 

LA ROMA SOFFRE, MA CHE ALISSON - Nella ripresa il copione non cambia con la squadra di Simeone che spaventa subito i tifosi giallorossi con Felipe Luis. Alisson si supera per ben due volte. Prima su Vietto, bravissimo il portiere giallorosso a deviare il colpo sotto dell'argentino, poi su Correa che aveva bruciato in velocità Jesus. La Roma soffre e Di Francesco opta per il 5-3-2 inserendo Fazio al posto di Defrel e Pellegrini al posto di un acciaccato Nainggolan. Il belga è uscito dolorante dal campo. Il cambio modulo sembra funzionare e il pubblico si scalda quando Perotti viene atterrato in area di rigore. Il contatto sembra regolare, meno quello di mano di Vietto nel primo tempo. Ultimi minuti di sofferenza con El Shaarawy come innesto offensivo, fuori uno spento Edin Dzeko. L'Atletico preme sull'acceleratore fino alla fine dei tre minuti di recupero. Allo scadere Alisson salva ancora i suoi sul colpo di testa di Saul che poi sbatte incredibilmente sul palo sulla ribattuta. Fischio finale con l'Olimpico che tira un vero e proprio sospiro di sollievo. La Roma di Eusebio Di Francesco ferma l'Atletico tra le mura amiche dopo 90' di sofferenza. Buon punto per i giallorossi che vista la vittoria del Chelsea conto il Qarabag vanno a pizzarsi al secondo posto nel girone proprio insieme ai Colchoneros. Le note positive appaione nel punto conquistato, nelle parate di Alisson e nell'atteggiamento dopo il cambio modulo. La squadra di Simeone abbiaia ma non morde. 

Andrea Fagnano (@Fagnandre)