Prima Pagina RS: Manita giallorossa sulle ali degli 'over'. Fonseca: "Massimo obiettivo il 4° posto". Capitolo DS: Boldt si sfila, gira tutto intorno a Campos

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RETESPORT - Ampio spazio sui quotidiani questa mattina per la manita rifalata dalla Roma al Benevento. Tra le fila giallorosse protagonisti soprattutto gli 'over 30': da Mirante, a Pedro (secondo gol consecutivo), da Mkhitaryan a Dzeko, che si è sbloccato trovando la prima doppietta stagionale. Per Fonseca però, l'obiettivo resta il quarto posto: "Non bisogna caricare di eccessive pressioni la squadra, serve equilibrio: Juve e Inter sono più forti, hanno investito di più e sono le favorite per lo Scudetto. Noi lotteremo per la Champions".

Intanto i Friedkin - presenti anche ieri in tribuna per la quarta volta consecutiva - lavorano sul fronte della direzione sportiva. Incassata l'anomala smentita di Boldt (con il quale è in programma un nuovo incontro in settimana) che ha dichiarato di voler proseguire il suo rapporto con l'Amburgo, continuano ad infittirsi le voci di un possibile arrivo di Campos, che sta tentando in tutti i modi di liberarsi dal Lille. Il portoghese indicherà in realtà il nuovo ds, più un uomo dedito allo scouting che un vero Ds, con Fienga in questa fase a dirigere le operazioni.

In vista della trasferta a Berna, la Roma resterà ancora in isolamento fiduciario a Trigoria a causa della recente positività al covid di Calafiori. Contro lo Young Boys mancherà Mancini (squalificato) e probabilmente Smalling sul quale Fonseca, ieri sera, si è espresso in maniera decisamente dubbiosa anche in vista di Milano: "Difficile che ci sarà contro il Milan".