Prima Pagina RS: Friedkin cerca il Ds. Pastore, ipotesi rescissione. 'Giallo Karsdorp'

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RETESPORT - Terminato il mercato con il sorriso di Chris Smalling - che oggi tornerà ad allenarsi a Trigoria - la società giallorossa guarda già al futuro e ora Friedkin, in totale autonomia, sceglierà il nuovo direttore sportivo. Un uomo che possa iniziare la vera rifondazione del club, non solo dal punto di vista delle scelte tecniche, ma anche una vera e propria ricostruzione delle dinamiche sportive interne alla Roma.

Ralf Rangnick sarebbe il più facile da contrattualizzare, poichè al momento lbero da accordi con altre società. Il profilo del tedesco è stato sondato, vagliato, considerato, ma al momento sembra congelato, perchè ritenuto una figura eccessivamente ingombrante, anche nei confronti del tecnico di turno. Fabio Paratici è il nome in cima alla lista da due mesi, ma si attende che si possa liberare dalla Juventus, dove i rapporti con Agnelli non sono più idilliaci. E' tornata a circolare la candidatura di Andrea Berta, al centro di una furente contestazione a Madrid, per le ultime scelte di mercato, da parte dei tifosi Colchoneros. Sullo sfondo possibili nomi a sorpresa (almeno due top secret). La decisione arriverà, entro fine mese.

Dalla scrivania al campo, sono 8 i nazionali giallorossi impegnati con le rispettive nazionali, con l'incubo Covid che nelle ultime ore ha varcato anche i cancelli dei ritiri delle rappresentative nazionali. I 4 azzurri (Mancini, Cristante, Pellegrini e Spinazzola), Dzeko con la Bosnia, Diawara con la Guinea, Mkhitaryan con l'Armenia e Kumbulla con l'Albania di Reja. Sarà il guineano a rientrare prima, gli altri tra 2 o addirittura 3 impegni torneranno a Trigoria tra mercoledì e giovedì prossimo.

A Trigoria intanto si valuta la rescissione di Javier Pastore: l'argentino ieri è stato escluso dalla lista UEFA, nella quale invece appaiono i nomi di Fazio e Jesus. Unico componente della Roma a rimanere fuori, vista la presenza anche di Zaniolo - nella lista B - nonostante il grave infortunio. La società pensa a rescindere il contratto, consapevole di non poter recuperare quanto investito per l'ex Psg, ma liberandosi potenzialmente tra ingaggio lordo e ammortamento di una cifra annua pari a 13 milioni di euro.