Prima Pagina Retesport: Pasticcio Diawara, oggi lo 0-3 a tavolino. Dzeko resta, ma servirà un chiarimento con Fonseca

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RS - Campeggia su tutti i giornali la clamorosa notizia del possibile 0-3 a tavolino a seguito della mancata iscrizione di Diawara nella lista ufficiale della Serie A. La società giallorossa oltre al verdetto, che appare scontato vista l'inappuntabilità della norma federale, acquisirà le carte nel tardo pomerggio e proverà a ricorrere in appello, tentando di far valere il principio della buona fede oltre a sostenere di non aver ricevuto una corretta comunicazione da parte della Lega: avremo in questo senso una serie di approfondimenti nel corso della mattinata di ReteSport, che troverete anche sul sito della radio.

Dalle prime ricostruzioni sembra che la Roma abbia ricevuto il c.d. alert dai funzionari della Serie A ma a domanda precisa del club, non sarebbe stato specificato quale fosse l'errore nella lista ufficializzata sabato scorso. Il segretario sportivo dei giallorossi, Pantaleo Longo, ha rassegnato nelle scorse ore le sue dimissioni.

Sul mercato la prepotente virata della Juventus su Alvaro Morata (visite mediche questa mattina al J-Medical), blocca Edin Dzeko nella capitale. Agli agenti di Milik il club giallorosso non ha ancora comunicato di aver abbandonato la pista ma è altamente improbabile che si possa arrivare all'ex Ajax mantenendo in rosa il bosniaco, con il quale Fonseca dovrà chiarire le rispettive posizioni già nelle prossime ore, magari alla presenza di Ryan Friedkin. L'affare Smalling non si sblocca, la Roma oltre a Marcao pensa anche a Nacho del Real, offerto nei giorni scorsi ai giallorossi. Nonostante le parole di Andrea Berta che avevano aperto anche all'ipotesi Roma, Arias esterno dell'Atletico Madrid è ad un passo dal Bayer Leverkusen. 

Operazioni minori: salta il possibile passaggio di Robin Olsen al Watford, mentre gli emissari di Perotti sono ad Istanbul per trovare un'intesa sul contratto dell'argentino. Operazione col Fenerbahce facilitata dal fatto che gli agenti dell'ex Siviglia sono gli stessi di Muriqi, acquistato qualche giorno fa dalla Lazio.