PRIMA PAGINA RETESPORT: Fonseca telefona a Milik, Karsdorp rifiuta il Genoa. Vitek pronto all'acquisto dei terreni di Tor di Valle

RASSEGNA STAMPA

PRIMA PAGINA RS - E' il giorno di Arek Milik. Il polacco nelle prossime ore scioglierà le ultime riserve e accetterà la proposta quinquennale della Roma. Da segnalare tra le more della rassegna stampa di questa mattina, la notizia di una telefonata intercorsa ieri tra Fonseca e il centravanti polacco. Da qui l'ottimismo crescente che filtra dall'entourage del calciatore. Per la difesa dopo l'arrivo di Kumbulla, proposto Godin - come segnala la Repubblica - ma l'obiettivo primario della Roma resta Smalling per il quale si farà a breve un nuovo tentativo.

Tiene banco sui quotidiani anche la questione Karsdorp: l'olandese ieri ha deciso di rifiutare il trasferimento al Genoa. L'ex terzino del Fayenoord, sembra aver convinto lo staff tecnico a giocarsi una chance nella capitale. A questo punto congelata l'ipotesi De Sciglio.

Le altre operazioni: Under partirà in giornata per Leicester, operazione definita ieri da Ramadani per una cifra complessiva tra prestito e riscatto tra i 27 e i 28 milioni. Attenzione a Perotti - che a Cagliari si è rifermato per l'ennesimo infortunio muscolare - perchè è tornato di moda l'interesse del Fenerbahce: 2,5 milioni l'indennizzo richiesto da Fienga. Per Fazio si cerca una sistemazione in Spagna, oltre alla Fiorentina sullo sfondo.

Capitolo stadio: come riferisce il Tempomentre i Friedkin continuano a lavorare no stop a Trigoria, Radovan Vitek è sbarcato nella Capitale per cercare di chiudere le ultime pratiche relative all’acquisto dei terreni dove sorgerà lo Stadio della Roma. Il magnate ceco ha incontrato Parnasi e Naccarato, amministratore delegato di Eurnova. Traspare ottimismo.

Ultima curiosità sul format del campionato di Serie A che potrebbe presto cambiare: il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha confermato al Corriere dello Sport, la volontà di introdurre le final eight: "Sto lavorando ad un campionato in tre fasi, con play-off Scudetto, al fine di rendere più avvincente e spendibile sul mercato il finale del nostro torneo"