Via Schick, più Kluivert e Under. Fienga cerca 90 milioni liquidi

RASSEGNA STAMPA

(Corriere dello Sport - R. Maida) – Obiettivo 90, il numero della paura. La paura per il bilancio sofferente diventa la cifra che la Roma spera di incassare dalla cessione di tre attaccanti: Schick, Kluivert e Under. Il ceco rimarrà al Lipsia, che pagherà il riscatto da 25 milioni. L’olandese è in ballo per l’Arsenal, che ha già concesso una preziosa agevolazione alla Roma per trattenere Mkhitaryan. Il turco infine è vicino al Napoli, che però non ha intenzione di pagare i 35 milioni richiesti. Su di lui allora ha messo gli occhi, timidamente, anche l’Everton di Ancelotti. In ogni caso, andrà via. Con 90 milioni di ricavi in più, la Roma si porterebbe avanti di molto il lavoro aspettando l’eventuale ingresso in società di un nuovo acquirente. Pallotta completerà l’aumento di capitaleentro il 31 dicembre, ma il resto dovrà essere un esercizio di autofinanziamento, nel quale il Ceo Fienga ha previsto un robusto taglio degli stipendi e l’innesto di un solo grande calciatore: Pedro, che arriverà a parametro zero.