In attacco Nicolò sarà la carta in più

RASSEGNA STAMPA

(Corriere dello Sport - R. Maida) – Opulenza offensiva. Con la risorsa Z, tornata a produrre energia biodinamica molto prima del previsto, la Roma arricchisce di molto le opzioni a disposizione di Paulo Fonseca, che da tre partite ha deciso di sostituire un trequartista con un difensore per fornire maggiore stabilità alla squadra. Quando Zaniolo sarà al cento per cento, per i due posti rimasti dietro a Dzeko saranno almeno tre i pretendenti più autorevoli: Mkhitaryan, Pellegrini e Carles Perez. In più sulla panchina Fonseca osserva anche Perotti, Pastore, Kluivert e Under, che all’occorrenza possono occupare le posizioni di trequartista. Fonseca in realtà ha un progetto più affascinante: insistendo con il 3-4-2-1, potrebbe arretrare Pellegrini a centrocampo per fare spazio a un talento in più. Ma dipenderà dalle partite e dagli equilibri, perché la coppia Diawara-Veretout ha dato ampie garanzie. E lo stesso Cristante è un centrocampista che lo staff tecnico stima enormemente.