Fonseca blinda il gruppo dalle tensioni nel club

RASSEGNA STAMPA

(Il Corriere dello Sport - J. Aliprandi) - Evitare le distrazioni per concentrarsi esclusivamente sul campo. È questo il diktat di Paulo Fonseca alla squadra, a una settimana esatta dalla ripresa della stagione. A Trigoria sale l’adrenalina per l’arrivo del match contro la Sampdoria, aumenta la voglia di scendere in campo dopo oltre tre mesi di stop e di provare a raggiungere quel quarto posto che sarebbe una boccata d’ossigeno anche per le finanze del club. Per raggiungere questo obiettivo Fonseca sta cercando di isolare il più possibile la squadra per evitare di coinvolgerla nelle tensioni societarie che stanno avvolgendo l’ambiente Roma, e che hanno già provocato qualche malumore nello spogliatoio.

[...] Il tecnico ha voluto parlare alla squadra ribadendo di non pensare a tutto ciò che sta accedendo in questo momento all’interno della società, dal possibile addio di Petrachi fino alle dichiarazioni di Pallotta sul futuro del club, ma di concentrarsi solamente sul campo. Gli allenamenti in questa fase finale della preparazione sono soprattutto incentrati sulla parte tattica, per definire tutte le mosse in virtù della ripresa e studiare nuove soluzioni per il tour de force di almeno tredici partite (Europa League compresa) nel giro di 44 giorni. Ieri pomeriggio la squadra è scesa in campo senza i soliti Pau Lopez e Mancini. Il primo è ancora alle prese con la microfrattura al polso sinistro e sta gradualmente riprendendo a lavorare con il pallone (uno più leggero per evitare troppo peso sull'articolazione infortunata), il secondo invece sta recuperando dalla lussazione al gomito: entrambi sono in dubbio per la gara del 24 giugno, anche se filtra ottimismo almeno per il recupero del difensore. Qualche problema anche per Pellegrini che ieri, per il terzo giorno consecutivo, ha lavorato individualmente per smaltire un affaticamento muscolare. Sarà monitorato, la Roma non vuole forzare i rientri in campo per evitare lunghi stop in un periodo in cui il turnover sarà fondamentale.