Il futuro tra l’attesa di un rilancio e la speranza di un nuovo socio

RASSEGNA STAMPA

(Il Messaggero) – Un’intervista non banale. Che si può interpretare in due modi: la trattativa con Friedkin è ormai naufragata; le parole di Pallottasono volte a provocare una replica, o un rilancio, del texano. Che al momento tace. Jim comunque ha confermato apertamente di voler cedere la Roma e per la prima volta ha ammesso candidamente che oltre a “fare ciò che è meglio per il club“, ha “il dovere di fare ciò che è meglio per il gruppo di investitori e gli azionisti” che rappresenta. Questo è un avviso agli acquirentinon lascerà con una minusvalenza. Difficile che però arrivino grandi offerte in questo momento e allora il presidente lascia intendere che cosa accadrà nel mercato estivo: “Molto può dipendere da potenziali investimenti nel club“. Ossia, dall’entrata o meno di altri soci.