Ufficiale. Schick arriva in prestito con obbligo di riscatto per 42 milioni

CALCIOMERCATO

L’AS Roma è lieta di annunciare di aver sottoscritto con la Sampdoria il contratto per l’acquisizione a titolo temporaneo di Patrik Schick.

Il contratto prevede un corrispettivo fisso di 5 milioni di euro e l’obbligo, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, di trasformare la cessione temporanea in definitiva, per un corrispettivo di 9 milioni di euro.

Il contratto prevede altresì il pagamento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 8 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte della Roma e del Calciatore di determinati obiettivi sportivi.

Inoltre, in caso di futuro trasferimento del Calciatore entro il 1 febbraio 2020, la Roma riconoscerà alla UC Sampdoria un importo pari al 50% del prezzo di cessione, con un minimo garantito di 20 milioni di euro, che sarà dovuto anche nel caso in cui il Calciatore risulti ancora tesserato per la Roma a tale data.

Il giocatore ceco ha firmato un contratto che lo legherà al club giallorosso fino al 30 giugno 2022.

Per me la Roma è una bella squadra, importante, che riscuote molte simpatie”, ha dichiarato Schick dopo la firma. “Apprezzo l’allenatore e il suo sistema di gioco e ritengo che questa sia la scelta ideale per me”.

L’attaccante classe ’96 è cresciuto calcisticamente nello Sparta Praga, dove ha fatto il suo esordio nel calcio professionistico nel 2014. Nel 2015 viene ceduto in prestito ai Bohemians 1905, prima di passare a titolo definitivo alla Sampdoria, dove alla sua prima stagione in Serie A segna 11 gol in 32 presenze.

La prima presenza con la nazionale maggiore della Repubblica Ceca arriva a 20 anni, a maggio del 2016.

Patrik è uno calciatori di maggiore prospettiva nel calcio internazionale”, ha dichiarato il direttore sportivo Monchi. “Dobbiamo essere molto soddisfatti perché pur essendo richiesto da molti club ha scelto al Roma”.