Dzeko 300. La missione di Edin pronto a sfondare un muro fatto di gol

RASSEGNA STAMPA

(La Gazzetta dello Sport - A. Pugliese) -  Per Edin Dzeko in questa ripartenza non c’è solo la voglia di spingersi fino al podio dei goleador giallorossi di sempre (finora il centravanti bosniaco ha segnato 102 gol con la Roma, attualmente sesto nella classifica all time romanista, al terzo posto c’è Amadeo Amadei con 111), ma anche quello di raggiungere quota 300 reti segnate con i propri club.

Già, perché finora Edin con le rispettive squadre in cui ha giocato ha segnato in tutto 288 gol in 651 partite (con una media-gol di 0,44, quasi uno ogni due gare). Di questi ben 102 sono arrivati in giallorosso, il che vuol dire il 35,4%, oltre un terzo del totale. Un bottino di reti segnato nelle 211 partite giocate con la maglia della Roma, con una media-gol di 0,48 a partita, anche più alta di quella assoluta.

Ora il desiderio è quello di arrampicarsi oltre i 300 gol segnati con i rispettivi club. Il più forte di sempre, da questo punto di vista, è Josef Bican, un attaccante austriaco che all’epoca venne naturalizzato cecoslovacco e che dal 1928 al 1955 segnò 773 gol con le rispettive squadre di club (la parte da leone la fece con lo Slavia Praga: 417 gol in 236 partite, dal 1937 al 1948).

Raggiungere il suo obiettivo vorrebbe dire probabilmente aver dato anche una grandissima mano alla Roma in questo finale di stagione. Magari anche peragguantare la Champions League a scapito dell’Atalanta, chissà…