Schick in rampa di lancio, vicino l’accordo per la cessione al Lipsia

NEWS

(GAZZETTA.IT - C. ZUCCHELLI) -  Lipsia e Roma sono nella fase decisiva - e quindi delicatissima - della trattativa per il riscatto di Schick. L’attaccante, che un anno fa era stato valutato a Trigoria 29 milioni (nel 2017 il costo del cartellino era di 42), adesso potrebbe essere venduto in Germania, e restare nel campionato che tanto ama, per qualcosa in meno. La Roma, infatti, è disposta a scendere fino a 24-25 milioni, purché il Lipsia li paghi in un’unica soluzione. La base dell’accordo è questa, ci stanno lavorando i dirigenti romanisti e tedeschi, oltre a Pavel Paska, l’agente di Schick. 

Il giocatore, d’altronde, ha espresso la sua volontà da tempo: vuole restare al Lipsia (20 presenze, 7 gol e 2 assist). Il modo in cui parla della Bundesliga, poi, fa capire come il campionato tedesco lo abbia conquistato, anche se domenica è arrivata qualche critica per il gol fallito contro il Friburgo: “Sono entrato nel finale - spiega Schick -, ma se la partita fosse stata chiusa (risultato 1-1, ndr) non avrei neppure giocato, visto che tutta la settimana precedente avevo convissuto con il mal di schiena. Sono ovviamente entusiasta per la ripresa, anche se altrettanto ovviamente non è tutto come prima e mi dispiace. Ma le motivazioni non mi mancano: giochiamo per i nostri contratti, per il titolo o per la retrocessione. Abbiamo cominciato per primi un campionato davvero importante in Europa, ci guardano tutti, tutto il mondo del calcio è concentrato su di noi”.