Rilancio Roma: “Si può ripartire”

NEWS

(IL CORRIERE DELLO SPORT - G. D'UBALDO) - La Roma contesta ufficialmente la scelta del Governo di non far riprendere gli allenamenti individuali anche per gli sport collettivi come il calcio già dal 4 maggio. Ieri sono arrivate le dichiarazioni di Andrea Causarano, responsabile medico del club giallorosso, che ha espresso la linea del club: “L’ultimo Dpcm ci ha colti un po’ di sorpresa. Ci ha stupito il trattamento riservato agli altri sport a discapito del calcio. Sembra non ci si fidi del fatto Sembra quasi che non ci si fidi del fatto che possa ripartire rispettando le norme di sicurezza. È incomprensibile non considerare il calcionel momento in cui si dice che l’obiettivo è consentire la graduale ripresa delle attività sportive. Potevamo ripartire anche noi nei centri sportivi a porte chiuse e seguendo tutte le direttive nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento”.