Mahrez in campo con la testa a Trigoria. Roma, luci a intermittenza

RASSEGNA STAMPA

Gioca e non c’è motivo per cui non dovrebbe farlo. Mahrez è stato inserito nelle probabili formazioni di tutti i media inglesi per Arsenal-Leicester di stasera, la gara che dà il via alla nuova Premier League. L’algerino, salvo clamorose sorprese, sarà regolarmente al suo posto, largo a destra nel 4-5-1 di Shakespeare, che fino a quando non sarà ceduto (a patto che avvenga) intende utilizzarlo come se nulla fosse. La Roma osserva e per ora non intende fare ulteriori mosse. L’offerta da 35 milioni di euro è considerata lo sforzo massimo possibile riporta Il Tempo, anche se Macia, collega di Monchi a Leicester, è convinto che da Trigoria sia in arrivo un rilancio nei prossimi giorni. Ma se pure la Roma dovesse spin gersi fino a 40 milioni, non è detto che gli inglesi cedano: finora il muro della proprietà thailandese non è stato scalfito, ma Monchi resta convinto di poterlo superare. Servirebbe una mano da Mahrez, ragazzo dal carattere poco incline a ribellioni per motivi di mercato. Si vedrà, intanto pare certo che Di Francesco debba iniziare anche il suo campionato senza il rinforzo più importante, ma rimane fiducioso sull’arrivo di un esterno di alto livello entro la fine del mercato. Che sia Mahrez o un altro. Il piano B non ha ancora preso corpo. Incassato il «no» dalla Juve per Cuadrado – ma si può riaprire se i bianconeri prendessero Keita – la Roma si è informata su Schick, scoprendo però di una trattativa ormai praticamente chiusa con l’Inter: Monchi si è limitato al sondaggio esplorativo e si è ritirato subito fuori dalla corsa al ceco. Tutti gli sforzi sono ancora destinati a Mahrez, l’acquisto di un altro difensore è in sospeso, così come quello di un portiere: dipende da Skorupski, che la Roma non intende svendere. Da registrare, però, una proposta biennale fatta dai giallorossi a Sorrentino, che ha gentilmente declinato: intende chiudere la carriera al Chievo e poi farà il dirigente.

 

La Roma in casa del Siviglia per il trofeo Puerta cade per la prima volta in stagione nei tempi regolamentari (2-1), dimostrando di aver ancora tanto bisogno di lavorare. La manovra, scrive Il Messaggero, è apparsa poco fluida, specie nella fase offensiva, e – ancora una volta – sono emersi difetti nella fase difensiva, con Alisson non esente da colpe su entrambe le reti dei padroni di casa. Ricapitolando, dalla Roma ci si aspettava qualcosa di più, con alcuni nodi tattici ancora da sciogliere. Specie a centrocampo, reparto in cui Nainggolan, ad esempio, deve trovare la giusta dimensione. Qualche indicazione positiva c’è stata, ma la squadra non è ancora almeglio della condizione.

 

Brutte notizie per quanto riguarda il rientro di Karsdorp. L’intervento al menisco esterno, si legge da Il Corriere dello Sport, richiederà tempi di recupero più lunghi rispetto al bollettino medico stilato dopo l'operazione. L'olandese non giocherà contro Atalanta, Inter e Sampdoria, dopo la sosta di inizio settembre. La missione dello staff di preparatori è riatletizzarlo per consentirgli di giocare quanto prima ma è difficile al momento fissare una data orientativa.

Il Corriere della Sera si concentra invece su Stephan El Shaarawy che si sta allenando da solo a Trigoria e ha saltato la mini-tournée spagnola con le amichevoli contro Siviglia e CeltaVigo (domenica 13, alle 19.30). Tutta colpa di un problema che il Faraone ha descritto così ai microfoni della televisione ufficiale giallorossa: «Ho un fastidioso problema alla schiena. Sto recuperando bene e spero di rientrare in campo il prima possibile. Di Francesco? Fin da subito ha dimostrato di voler puntare molto sugli esterni. Ci ho parlato e ho visto e studiato gli allenamenti. Bisogna ascoltarlo, perché è un tecnico molto bravo e siamo contenti d’averlo con noi». El Shaarawy era stato aggregato alla tournée americana, ma non è stato mai schierato.  El Shaarawy ha più fiuto del gol di Perotti, ma finora è rimasto fermo al palo. Potrà recuperare per Atalanta e Inter? I tifosi della Roma – ma anche il dirigenti, in primis Monchi – guarderanno con molta attenzione Arsenal-Leicester City, anticipo che stasera apre la Premier League. Mahrez sarà tra i titolari o andrà in panchina? È un particolare importante anche per capire eventuali prossime mosse. Continua a girare la voce di una nuova offerta della Roma, dopo Ferragosto, per il franco-algerino. La telenovela ha stressato i tifosi e l’inizio del campionato si avvicina.