Fonseca: "Grande atteggiamento della squadra. Difendere bene è importante per noi, anche l’attacco così è sicuro”

NEWS

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, è stato intervistato durante il post-partita di Verona-Roma 1-3. Queste le sue parole:

FONSECA A SKY SPORT

Terza vittoria consecutiva, vittoria su un campo molto difficile…
E’ una vittoria nata dal grande atteggiamento della squadra, grande spirito di squadra. Abbiamo giocato contro una bellissima squadra contro cui è molto difficile giocare. E’ una squadra che difende bene e aggressiva. Non abbiamo fatto un bel gioco con la palla ma contro queste squadre l’atteggiamento è troppo importante.

L’assist di Pellegrini per Kluivert? Se l’aspettava un giocatore con tutta questa qualità?
Sì, chi conosce Pellegrini sa che è un bellissimo giocatore. Questa questione dell’ultima decisione lo rende un grandissimo giocatore.

La squadra ha idee chiare e si prende anche i giusti rischi. Tutti questi rischi sono calcolati?
Sì, devo dire che la squadra è migliorata molto difensivamente. L’equilibro difensivo è molto importante per la nostra squadra. E’ vero che quando siamo al sicuro dal punto di vista difensivo la squadra offensivamente si sente più sicura con molta fiducia. Difendere bene è importante per noi.

Lei è stato molto intelligente a capire il calcio italiano…
Grazie per i complimenti. Non ho capito molto bene la domanda. Devo dire che noi vogliamo essere più dominatori, vogliamo la palla, è importante. Mi piace quando la squadra gioca nella metà campo offensiva. A volte non è possibile, e oggi per le caratteristiche dell’Hellas Verona non è stato possibile. La profondità è più importante che la sicurezza. Abbiamo preparato questa questione della profondità perché con una squadra molto aggressiva dovevamo pensare di giocare veloci. E’ vero che io voglio un gioco con la palla, giocando sempre alla porta avversaria.

Avete cambiato qualcosa a livello di preparazione fisica?
No, il lavoro è sempre lo stesso. Adesso non abbiamo molti problemi muscolari. Sono stati problemi traumatici. Non abbiamo cambiato niente.