ESCLUSIVA - [AUDIO] Balbo: "Dzeko è un campione. Pastore è tornato. Florenzi? Spero non vada via"

ESCLUSIVE

“Dzeko è un campione”. Non ha dubbi Abel Balbo (87 gol in 182 presenze con la Roma). L’ex centravanti argentino, intervenuto in esclusiva ai microfoni di Retesport, non fa drammi per il leggero momento di flessione del bosniaco: “Attraversa alti e bassi come tutti, ma in questo momento è solo un po' stanco. Purtroppo non ha un sostituto e deve giocare sempre, ma si riprenderà presto. Non può mai riposare, neppure in Nazionale. Dzeko sa giocare molto bene con la palla. Lui ama tornare in dietro e mettersi al servizio della squadra. L'area di rigore andrebbe coperta da qualche suo compagno quando lui si abbassa. Il ritorno di Mkhitaryan lo aiuterà a segnare di più”

FLORENZI: 

"Non mi aspettavo queste difficoltà. Normalmente il capitano gioca sempre, ma questo non vuol dire niente. Florenzi credo soffra più il fatto di non giocare che la fascia da capitano. Deve parlare con la società e capire quello che è meglio per entrambi. E’ strano che non giochi, ma Fonseca non è matto. Sarebbe una perdita importante per la Roma, mi dispiacerebbe se andasse via”

DE ROSSI: 

"In Argentina non è facile, tutto viene vissuto in modo esagerato. E' andato al Boca in un anno complicato, quello delle elezioni del club. Vengono dalla sconfitta in finale della Copa Libertadores. Non è arrivato nel momento migliore. In futuro lo vedo bene come allenatore, ha tutte le caratteristiche per fare bene il tecnico”

PASTORE: 

"Non mi aspettavo le sue difficoltà iniziali, perché lui è un campione straordinario. E' tornato quello che conoscevamo”

EMOZIONI: 

"Il derby del 3-0 (quello del 27 novembre 1994) è un ricordo straordinario, una delle giornate più belle della mia vita. A casa mi hanno aspettato con lo champagne. Venivo da Udine, non ero abituato a certe situazioni. E' stato meraviglioso”.