Udinese-Roma. le pagelle: Kluivert folletto, Pastore fiabesco e Dzeko Leader. Fonseca condottiero giallorosso

PAGELLE

La partita è a senso unico così Irrati prova a deviarla per riportarla in equilibrio. La Roma però è unita, forte mentalmente e indirizza la sorte in proprio favore, come solo i grandi gruppi sanno fare.

IRRATI 0: L’avvocato di Pistoia dovrebbe continuare ad esercitare unicamente, sperando in risultati più decorosi, la professione giuridica. Indecente il rosso a Fazio, con la complicità del Var Mazzoleni. Di Bergamo.

PAU LOPEZ 6,5: Fa buona guardia senza creare apprensioni. All’88’ è attentissimo sul tiro insidioso di Jajalo. Freddo.

SANTON 6,5: Fonseca lo preferisce a Florenzi e Spinazzola, lui si riappropria del ruolo di competenza. Bada al sodo, senza voler strafare.

SMALLING 7,5: Muro di gomma in difesa e tocco vincente sotto porta per il 2-0 romanista. Provvidenziale.

FAZIO 7: Ennesima vittima sacrificale di un arbitro indecente. Martire.

KOLAROV 7: Suo l’assist per il vantaggio romanista, stuzzica Musso su punizione e poi realizza il rigore del 4-0 (Tudor, ricordi?). Treno.

MANCINI 7: Pronti-via prende un giallo evitabile, ma non si scompone e continua a mettere fosforo e muscoli in campo. Da lui parte il contropiede del 3-0. Faro.

VERETOUT 7: Costretto a fare gli straordinari con la squadra in dieci. Ancora una volta, da un suo corner arriva un gol preziosissimo. Lottatore.

ZANIOLO 7,5: Salta Samir come un birillo e segna da centravanti infilando Musso sotto le gambe. Bravo anche a servire i compagni. Stand by me. Dal 79’ FLORENZI 6: Dovrebbe essere il più fresco, ma è un po’ impreciso.

PASTORE 7: Il primo tiro giallorosso, insidiosissimo, è il suo. Al 28’ si divora un gol folle a tu per tu col portiere friulano ignorando Dzeko liberissimo in area. Sul terzo gol, mentre tutti guardano a destra lui trova il filtrante sul lato opposto che nessuno si aspetta. Fiabesco. Dal 70’ CETIN 6: Si sistema a centrocampo, mettendo forza e freschezza.

KLUIVERT 8: Qualche spunto brillante, unito alla solita frenesia che lo porta a sbagliare qualche lettura. Oggi sembra un folletto imprendibile e completa il lavoro con un colpo da biliardo dopo una splendida azione corale. Folletto. Dal 73’ PEROTTI 6: Preziosi minuti nelle gambe per ritrovare confidenza.

DZEKO 7: Ispira la manovra e si fa sentire con l’arbitro da vero capitano. Trascinatore in ogni zona del campo. Sontuoso in occasione della ripartenza che porta al terzo gol. Leader.

FONSECA 8: Ha visto più torti arbitrali in due mesi di campionato italiano che in tutta la sua carriera. Come il suo folto ciuffo non si scompone e conduce ancora la nave (piena di infortunati) in porto. Condottiero.

 

Giorgio De Angelis