Inter-Dzeko: si va di corsa. Oggi incontro con la Roma e nell'affare può finire Icardi

RASSEGNA STAMPA

Edin Dzeko si è promesso da tempo ai nerazzurri, ma per una manciata di milioni di distanza tra richiesta romanista e offerta interista l’affare rimane ancora in stand by, in attesa che si sblocchi magari grazie a Maurito Icardi, la suggestione dell’ultima ora. A Milano Beppe Marotta avrà l’occasione di incontrare Mauro Baldissoni e Guido Fienga, rispettivamente vice presidente e ceo della Roma, prima in Lega e poi nella sede di Sky alla presentazione dei calendari della Serie A. Due appuntamenti in cui i club rimetteranno sul tavolo le proprie carte. Già scoperte da un po’ e chiarissime: a Trigoria chiedono 20 milioni di euro, da Appiano rispondono con 12 milioni. A Roma qualcosa è cambiato nelle ultime settimane e certamente non lasceranno partire Dzeko con tanta leggerezza. L’atteggiamento di Edin in ritiro è piaciuto molto al tecnico Fonseca: il riavvicinamento con il giocatore è stato smentito dal suo entourage, ma un tentativo di proposta di rinnovo di contratto (che scade nel 2020) i dirigenti giallorossi potrebbero comunque farlo. È un incastro non facile, per tanti motivi. Icardi vale almeno 60 milioni, quindi a Milano dovrebbe andare anche un giocatore giallorosso, magari in prestito. Poi va considerato che Mauro e Wanda hanno da sempre strizzato l’occhio ai campioni d’Italia e vanno convinti a rinunciare alla Champions. Infine c’è che la Roma sta puntando forte su Higuain