Manolas rompe con lo Zenit, Paredes no

RASSEGNA STAMPA

Uno si blocca a un centimetro dal traguardo, l’altro prende la rincorsa. La doppia cessione di Manolas e Paredes allo Zenit San Pietroburgo, si legge da Il Tempo, entra di diritto nella lunga storia di intrighi del calciomercato. Ieri sembrava tutto fatto per il greco e quasi per l’argentino, oggi lo scenario cambia di nuovo. Manolas, infatti, ha rotto le trattative con la squadra di Mancini per questioni economiche – c’è chi dice per il cambio rublo-dollaro e chi invece ipotizza richieste più alte del giocatore – e non si è presentato alle visite mediche previste in mattinata a Villa Stuart per conto dello Zenit. Il difensore è passato effettivamente per la Capitale ed è però ripartito per le vacanze ancora da giocatore della Roma.

Monchi aveva raggiunto un accordo per cedere entrambi i giocatori a complessivi 60 milioni più 7 di bonus garantiti, adesso prevede di incassarne almeno 35-40 in meno. Ma i due affari sono sempre stati slegati e il trasferimento di Paredes non sembra a rischio. Un indizio in più arriva da Instagram, dove la compagna dell’argentino, Camila Galante, in una “story” (di ieri) che la ritrae insieme a Leo ha confermato l’imminente viaggio scrivendo: “Quando ti dicono che devi partire domani”Paredes si trova infatti in Argentina per trascorrere le vacanze in famiglia ma è stato convocato anche lui a Villa Stuart dallo Zenit per sostenere le visite mediche. Il suo passaggio ai russi dovrebbe fruttare circa 25 milioni di euro più bonus. Aspettando di capire il futuro di Manolas.