Retesport 24

RUBRICHE

I pensieri di giornata dei conduttori e degli opinionisti di Retesport: 

 

ZUCCHELLI: “Se la Roma vince a Genova iniziò davvero a credere che possa arrivare quarta o addirittura terza”

FERRAZZA: “Quarto arriverà non chi lo merita di più ma chi farà meno errori da qui alla fine. E non so se la Roma riuscirà a non fare errori” 

CENTO: "Il calendario dell'Atalanta è molto simile a quello della Roma, la differenza la farà la Juve"

PICCHERI: "Non vorrei essere nei panni dello sventurato che siederà sulla panchina della Roma nel caso in cui non arrivasse Conte"

CRISTOFORI: “Non credo che la Juve abbia intenzione di perdere in casa contro l Atalanta. Al momento la Roma è la favorita per la Champions”

TRANI: "Conte alla Roma darebbe garanzie in assoluto, Florenzi il giocatore che più lo rappresenta"

FRANCI: "Se non dovessero arrivare Conte e Sarri, meglio proseguire con Ranieri"

ANGELONI: "Basta esperimenti in panchina, la Roma ha bisogno di certezze. Ma tra queste non ci metto Ranieri"

MAIDA: "La Champions è determinante per Conte alla Roma"

VALDISERRI: "Se non viene Conte resterà Ranieri"

INFASCELLI: “Chi fa 6 punti nelle prossime 2 partite va in Champions League. Le ultime 2 gare del campionato non le considero proprio”

MADEDDU: “Vorrei tanto che la Roma vincesse, ma a modo suo. Si possono perdere le partite, ma non la propria identità”

CERVONE: "Bisogna mettere da parte le antipatie e sperare che Conte arrivi"

ZAMPA: "Conte o non Conte, la Roma sta facendo capire che ha voglia di investire in maniera importante"

ASPRI: "La Roma sta corteggiando il medico sociale della Juventus, Fabio Tenore"

DE ANGELIS: “Siamo passati dal ‘Mai schiavi del risultato’ a 'Vincere è l’unica cosa che conta’?”

BIOTTI: “Nel migliore dei mondi possibili il Conte di quei tempi sarebbe stato radiato dal calcio e non esisterebbe il Conte di oggi. Ciò di cui dobbiamo parlare è il progetto di una Roma che deve diventare grande, al di là delle persone”

CECCHINI: “I tifosi della Roma sono come tutti gli altri: vogliono vincere. La poesia nel calcio non esiste”