Cristiana Dell'Anna: "Vi racconto la Patrizia di Gomorra. Nella vita reale tifo Napoli"

ESCLUSIVE

Cristiana Dell'Anna, attrice che interpreta il personaggio di Patrizia nella serie tv 'Gomorra', è intervenuta nella mattina di ReteSport durante la trasmissione condotta da Francesca Ferrazza e Chiara Zucchelli

"Gomorra era un successo già dopo la prima stagione e vedere il mio personaggio crescere sempre di più, vederlo sempre più inserito nei meccanismi delle serie, è un qualcosa che si riflette anche su di me come attrice. Ognuno di noi ha dentro di sé un sentimento represso di cattiveria e interpretare un ruolo che si evolve da questo punto di vista permette di tenerlo un po' a bada: il poter affrontare questo sentimento anche solo sul set, così per finta, è materia importante per poterlo capire e riconoscere. Poi se un personaggio femminile cattivo sorprende e risulta più antipatico del suo equivalente maschile, è ancora meglio. Tutto ciò che infastidisce è in un certo senso anche rivoluzionario. L'idealizzazione del male in serie come Gomorra? Non esiste alcuna polemica, ogni tanto qualcuno ci prova a sollevare dubbi ma non ne esistono le basi. Sul mio futuro ora non posso dire gran ché, posso soltanto dire che sono in un'opera prima di Giovanni Aloi il cui titolo di lavorazione è al momento 'Tensione superficiale', una bellissima storia che non so ancora però quando uscirà. Nella vita reale sono una tifosa del Napoli, anche se non ero allo stadio in occasione della gara contro la Roma, e supporto soprattutto Milik che mio marito ha al fantacalcio (ride, ndr). Gioco anche a calcetto di tanto in tanto. E segno parecchio devo dire (ride, ndr)".