Salah ai saluti. E Di Francesco chiede lo sforzo per Berardi

RASSEGNA STAMPA

La Gazzetta dello Sport (D.Stoppini) – Ok, la spesa falla tu, tanto gli ingredienti li conosci, sai che quello che voglio cucinare. Però fammi il favore: lo zucchero…prendi quello che dico io, quel tipo lì. Più o meno così, tra Eusebio Di Francesco e Monchi, a proposito del mercato della Roma che verrà. Cucina ambiziosa nel menu pensato, dal secondo portiere al dolce, poi dipenderà anche da quello che offrirà il (super)mercato. Con un’eccezione, però: il nuovo allenatore ha ovviamente segnalato i profili necessari, indicando con forza un solo nome, chiedendo in particolare di fare di tutto per portare a Roma Domenico Berardi. Il nome oltre al profilo, in questo caso, perché servirebbe proprio quello zucchero lì.

Monchi, allora, ha già cominciato le manovre per accontentare Di Francesco. L’attacco della nuova Roma farà a meno di Mohamed Salah, che in settimana – forse non domani come scrivono in Egitto, magari servirà qualche ora in più – farà le visite mediche con il Liverpool.  È il punto di partenza per lanciare l’assalto a Berardi. Ottimizzati i conti entro il 30 giugno, oltrepassata quella data scatterà l’assalto per il sostituto dell’egiziano. Anche se con Berardi i primi passi sono già stati mossi. È accaduto nei giorni di contatti continui tra Roma e Sassuolo per «liberare» Di Francesco dal pagamento della clausola da 3 milioni di euro. Il club giallorosso si è informato sulla situazione dell’attaccante, impegnato ora nell’Europeo Under 21. La valutazione è altissima, gli emiliani nei mesi scorsi facevano filtrare una richiesta di 40 milioniLa Roma è convinta di riuscire ad abbassare quella cifra, di saper trovare la chiave per lanciare l’assalto.